Recensioni libri

Grazia Deledda

Grazia Deledda biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20340

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Tradizioni popolari di Nuoro in Sardegna


Grazia Deledda Libri


"Tradizioni popolari di Nuoro in Sardegna" il titolo di uno straordinario lavoro sulla cultura sarda realizzato da Grazia Deledda e pubblicato sulle pagine della ?Rivista delle tradizioni popolari italiane? tra la fine del 1893 e il 1895. Un appassionato studio e un'importante raccolta di proverbi, modi di dire, preghiere, etc. in lingua sarda, trascritte e tradotte dalla scrittrice nuorese, cui si accompagna un'ampia descrizione degli usi e dei costumi di Nuoro e della Barbagia. L'opera La prima parte dedicata alla lingua sarda e alla tradizione orale. Si comincia con una descrizione di Nuoro; il secondo capitolo raccoglie i proverbi e i detti popolari; il terzo le locuzioni; il quarto dedicato ai giuramenti; mentre il quinto un viaggio nel colorito e fantasioso mondo dei "frastimos" e degli "irrocos", ovvero delle imprecazioni e delle maledizioni cui la parlata sarda straordinariamente ricca. Il sesto capitolo dedicato alle ?battorinas?, le quartine tipiche della poesia popolare nuorese, mentre nel settimo si parla di filastrocche, ninne nanna e ?attitidos?. Segue il capitolo dedicato agli indovinelli e quello sui giochi e sui passatempi infantili. Il decimo una raccolta di nomi e soprannomi tipici di Nuoro, mentre l?undicesimo contiene lo scongiuro di Santu Martine che si recita durante i temporali e che "si usa in segreto, con tutto il gusto misterioso delle cose proibite?. Sempre a proposito di ?cose proibite?, il dodicesimo capitolo sulle ?cose pi originali del folklore nuorese?, ovvero sui verbos o berbos ?che sono le parole ed i riti misteriosi con cui i contadini e i pastori riescono talvolta a farsi ubbidire dalla natura?. La seconda parte si occupa di credenze, superstizioni e medicina popolare. Il tredicesimo capitolo dedicato ai ?segni?, con particolare attenzione a quelli che hanno legami con la sorte e il destino, mentre grazie al quattordicesimo capitolo si pu avere una conoscenza maggiore delle credenze e delle superstizioni legate al cibo ed agli animali. Il capitolo numero quindici dedicato ai fantasmi, alle surtiles (vampiri), alle janas (fate e streghe), ai pundos (mostricciatoli), nonch a tutto ci che di fantastico e misterioso esiste nella cultura tradizionale nuorese. A cominciare dal rapporto tra i vivi e i morti, passando per i tesori nascosti, e tanto altro ancora. Il sedici invece un viaggio nella medicina popolare sarda, dedicato quindi ai rimedi, alle magie e agli incantesimi. Diversi sono i medicamenti proposti dalla Deledda, ma particolare attenzione meritano la medicina per il malocchio e quella per lo spavento, le varie magie, nonch gli influssi malefici provocati dalla maladia de s?istria. La terza parte dedicata ai gosos, le laudi religiose, ma non mancano quelle profane e satiriche, come quella di Santu Antoni de Lod. La quarta parte si occupa degli usi e dei costumi che contraddistinguono la vita quotidiana a Nuoro e nel circondario: battesimo, spauracchi dei bambini, su candelarju e altri passatempi per capodanno, saluti e auguri, feste, amoreggiamenti e nozze, vivande, costumi e abiti tradizionali, usi funebri, etc. Un'opera unica dedicata a tutti gli amanti della Sardegna e della sua straordinaria cultura. L?autrice Grazia Deledda nacque a Nuoro nel 1871. Fu una scrittrice autodidatta. Cominci la sua carriera narrativa collaborando con numerose riviste di costume e cultura. Verso la fine dell?Ottocento, durante un soggiorno a Cagliari, incontr Palmiro Madesani che divenne suo marito, col quale si trasfer a Roma. Nel 1926 fu insignita del Premio Nobel per la Letteratura, per il suo senso artistico e le sue originali capacit creative. Visse nella capitale italiana sino al 1936, anno della sua morte.
 
Editore:
: pagine
Data di pubblicazione:--
Lingua:
Prezzo di copertina: EUR
Risparmio:
Ordina  Ordina il libro su Amazon
 
 
Scrivi una recensione a Scrivi una recensione a
 
Torna all'elenco dei libri
 

Grazia Deledda I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio LaAV Infanzia 2020
[26-06-2020]
La Buca vince il PREMIO ANDERSEN!
[22-06-2020]
Re_setting alla Shazar Galery di Napoli
[10-06-2020]
Corso online di organizzazione teatrale
[27-05-2020]
Ulisse
[20-05-2020]
X edizione del concorso poetico Versi in volo
[11-05-2020]
Ti piace scrivere, vieni sul forum di Zam.
[19-04-2020]
I Nuovi mestieri ai tempi del Coronavirus
[18-04-2020]
Leggi le altre News