Recensioni libri

Alphonse Daudet

Alphonse Daudet biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Alphonse Daudet
Alphonse Daudet
Modifica bioCronologia

Nato a Nîmes nel 1840, si trasferì a Paris. Visse nel quartiere operaio di Marais. Fu poi segretario del ministro Morny, uno dei personaggi politici di maggior rilievo del secondo impero. Negli ultimi 15 anni di vita fu colpito da una malattia nervosa. Morì a Paris nel 1897. Suo figlio Léon, fu scrittore e politico (ma su posizioni diverse rispetto al padre). Provenzale, evocò con nostalgica malinconia la terra natale in opere come La piccola cosa (Le petit chose, 1868) in cui racconta ora fedelmente ora romanzando, la propria infanzia e fanciullezza. Lettere dal mio mulino (Lettres de mon moulin, 1869) idealmente rivolte ai parigini, per far loro conoscere e apprezzare il 'mezzogiorno' francese. L'arlesiana (L'Arlésienne, 1872) dramma rusticano ambientato nella Camergue, che fu musicato da Bizet. Il pubblico di Paris gli diede il successo solo quando Daudet mitigò la sua immagine di autore regionalista, pubblicando una serie di romanzi d'ambiente che mettono in scena con realismo poetico i protagonisti della vita moderna. Fromont il giovane e Risler il vecchio (Fromont jeune et Risler aîné, 1874) descrizione del mondo operaio da lui conosciuto. Nababbo (Nabab, 1877) ispirato alla figura del ministro Morny. Il successo raggiunto gli permise il riconoscimento anche di opere precedenti, tra cui Le avventure prodigiose di Tartarin de Tarascon (Les aventures prodigieuses de Tartarin de Tarascon, 1872). Protagonista è Tartarin, un simpatico mitomane, che decide di partire per cacciare il leone in Africa. Armato di tutto punto, approda in Algeria. Questa non è la terra selvaggia e piena di fiere che credeva di trovare. La sua unica preda è un vecchio leone cieco, esibito nelle piazze da un mendicante. Tuttavia, la pelle, bucata da due pallottole e spedita a Tarascon, gli vale ugualmente la gloria sognata. Quando infatti Tartarin torna in patria, seguito da un cammello che gli si è affezionato, è accolto come un eroe. A queste "avventure prodigiose" Daudet diede seguito con Tartarin sul le Alpi (Tartarin sur les Alpes, 1885) e Port Tarascon (1890). Tra le opere degli ultimi anni sono Sapho (1884) che racconta la storia movimentata della relazione tra un giovane e una matura cortigiana. Il tesoro di Arlatan (Le trésor d'Arlatan, 1894) in cui è rappresentato un 'mezzogiorno' fantastico, ben diverso da quello del "Tartarin". La Doulou, grande opera pubblicata postuma nel 1931, che raccoglie le pagine scritte da Daudet nel corso della malattia nervosa. Tutta l'opera di Daudet è caratterizzata dalla presenza di un doppio registro: il realismo con cui descrive minuziosamente am bienti e personaggi, considerato da Zola vero e proprio naturalismo; e la delicata evocazione di figure immaginarie e irreali.

Tratto da Antenati

Alphonse Daudet I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Alphonse Daudet?
Inserisci il link su zam.it

 
Ultimi libri pubblicati di
Alphonse Daudet
Il moscerino storia di un'infanzia
Il moscerino storia di un'infanzia
Tartarino di Tarascona: 30
Tartarino di Tarascona: 30
Favole provenzali
Favole provenzali
Tartarino sulle Alpi
Tartarino sulle Alpi

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 21/11/2018

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana