Recensioni libri

Maurizio Braucci

Maurizio Braucci biografia

Recensione

Foto

Libri


Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Scrittori presenti: 20347

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Biografia Maurizio Braucci
Maurizio Braucci
Modifica bioCronologia

Maurizio Braucci è un napoletano del quartiere Montesanto. È nato nel 1966. È tra i fondatori del centro sociale autogestito ?Diego Armando Maradona?. È autore di uno spettacolo teatrale. Queste le note biografiche estrapolate dalla quarta di copertina dei suoi libri, e a queste è da aggiungere un particolare: Maurizio Bracci è uno degli autori italiani di maggior talento degli ultimi anni. Dopo l?esordio con Il mare guasto (e/o, 1999 ? vincitore di diversi premi e tradotto in Francia) una storia di camorra ambientata nel Quartiere Santo di Napoli, cruda, apocalittica, lontana da qualsiasi vezzo cronachistico, è in uscita per i tipi di e/o la sua seconda, splendida prova narrativa: Una barca di uomini perfetti. Tre lunghi racconti: una triangolazione tra mare e terra che Braucci utilizza per individuare i propri personaggi, lo scarto filiforme tra uno stato mentale e un altro, la doppiezza di vite che cercano di continuo giustificazioni al loro agire. Se ne Il mare guasto la delineazione psicologica dei personaggi si discostava dalle tradizionali storie di criminalità napoletana, affrancandoli dal rischio di ?macchiettismo camorristico? e restituendoci una vicenda raccontata dal di dentro, con Una barca di uomini perfetti Braucci si spinge oltre. Non solo sposta le sue vicende dai vicoli di Napoli ai margini dell?urbanità (in mare, nell?entroterra napoletano) ma si pone anche nei difficili interstizi della scelta immediata, delle situazioni limite dettate dal pericolo. Un pericolo vero, palpabile, non sognato è ciò che caratterizza tutti e tre i racconti: dalla tempesta che coglie impreparati i velisti nel racconto che dà il titolo alla raccolta, alla violenza schizoide di cui è vittima il giovane criminale de L?età breve, fino alla realtà del cancro, alla violenza dei fatti di Genova, alla morte di un innocente ne L?altra parte. Braucci recupera così il senso del tragico, dell?evento che mette a rischio la vita e che diventa agnizione, riconoscimento della propria condizione, improvvisa lucidità. È molto difficile rendere appieno la bellezza della letteratura di Braucci in una semplice recensione. Arrivando all?ultima pagina de Una barca di uomini perfetti si ha l?impressione di aver assistito ad un?esplosione. L?esplosione che dalla violenza locale nei quartieri napoletani del primo romanzo si estende alla furia del mare, all?istinto omicida di un uomo frustrato, alla crudeltà istituzionalizzata di Genova. E in questo putiferio viene travolta anche la lingua utilizzata da Braucci, che abbandona gli accenni e i ritmi dialettali de Il mare guasto per affrontare problemi più vasti, come l?uso narrativo del gergo nautico o informatico, l?inserimento di clip intimistiche proprio nei momenti più convulsi, il riferimento ai classici per sottolineare l?emblematicità di singoli passaggi. Persino i ragazzini dei bassi perdono l?uso dell?accento e si abbandonano ad un italiano più standard, quasi a voler significare che l?imminenza del pericolo non riguarda solo loro, ma tutto il mondo cosiddetto globalizzato, desacralizzato, epurato dalle ideologie. E non stupisce il fatto che, in questo quadro nitido e a forti tinte, Braucci trovi lo spazio per dare delle pennellate più soffuse e leggere. Ad esempio nel dubbio che coglie due dei protagonisti del primo racconto, una coppia di giovani napoletani di sinistra che porta per mare tre ragazzini sbandati: i due vorrebbero sollevarli dalla quotidianità sorda dei vicoli, ma li piombano nell?incubo di un fortunale. Allo stesso modo, negli altri due racconti emerge una società di sinistra alla prese con un ruolo ma senza gli strumenti necessari per assolverlo: pare quasi che l?autore voglia accennare ad una via più carnale, più reale di azione nella società. Agire, lottare: è ciò che fanno i principali interpreti di queste storie di confine. Desiderano una vita normale, ma non sarà ciò che otterranno. La loro salvezza si nasconderà nel particolare allucinatorio, mitico, straziante di una balena bianca che infrange le onde e salva la barca a vela (Una barca di uomini perfetti), di un pugno di coccinelle che avverte una vecchia dell?imminente omicidio del nipote (L?età breve), dell?eterna lotta tra Troia e gli achei a simboleggiare i fatti di Genova (L?altra parte). Per questo e per molto altro che troverete soltanto nel libro, Braucci si conferma una delle penne più efficaci della nostra letteratura contemporanea, capace di emozionare senza mai dimenticare la propria lucidità e la nostra riflessione. Bene, bravo, tris.

Maurizio Braucci I Libri Biografia Recensione Le foto

Ti piace la scrittura creativa, la poesia e parlare di letteratura? Perche' non vieni sul forum di zam per incontrare nuovi amici con la tua passione!

Hai un sito che parla di Maurizio Braucci?
Inserisci il link su zam.it

 

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

ULTIME NEWS
Premio Sulmona di giornalismo
[28-09-2018]
Mangia come scrivi: e la cena diventa spettacolo
[17-09-2018]
settimana dal 17 al 21 settembre 2018 a Fahrenheit
[17-09-2018]
La settimana di Fahrenheit
[11-09-2018]
Portoday 2018 una giornata dedicata alla scrittura a Treviso
[11-09-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedi 3 settembre
[01-09-2018]
Riapre il Cinema Spazio Oberdan di Milano dal 16 agosto. Il Programma
[17-08-2018]
La prossima settimana a Fahrenheit da lunedì 13 agosto
[10-08-2018]
Leggi le altre News


Autori e film 22/01/2019

Nessun Risultato

Tutti gli autori dei film della settimana