Recensioni libri

News della settimana
26 Agosto
24 Agosto
17 Agosto
14 Agosto
13 Agosto
12 Agosto
11 Agosto

Archivio News
Agosto 2021
Aprile 2021
Marzo 2021
Febbraio 2021
Gennaio 2021
Novembre 2020
Ottobre 2020
Settembre 2020
Giugno 2020
Maggio 2020
Aprile 2020
Marzo 2020
Febbraio 2020
Settembre 2018
Agosto 2018
Luglio 2018
Giugno 2018
Maggio 2018
Aprile 2018
Marzo 2018
Febbraio 2018
Gennaio 2018
Luglio 2016
Luglio 2014
Maggio 2014
Aprile 2014
Marzo 2014
Febbraio 2014
Luglio 2013
Maggio 2013
Marzo 2013
Febbraio 2013
Novembre 2012
Luglio 2012
Giugno 2012
Maggio 2012
Aprile 2012
Marzo 2012
Febbraio 2012
Gennaio 2012
Dicembre 2011
Novembre 2011
Ottobre 2011
Settembre 2011
Agosto 2011
Luglio 2011
Giugno 2011
Maggio 2011
Aprile 2011
Marzo 2011
Febbraio 2011
Gennaio 2011
Dicembre 2010
Novembre 2010
Ottobre 2010
Settembre 2010
Luglio 2010
Giugno 2010
Maggio 2010
Aprile 2010
Marzo 2010
Febbraio 2010
Gennaio 2010
Dicembre 2009
Novembre 2009
Ottobre 2009
Settembre 2009
Luglio 2009
Giugno 2009
Maggio 2009
Aprile 2009
Marzo 2009
Febbraio 2009
Gennaio 2009
Dicembre 2008
Novembre 2008
Ottobre 2008
Settembre 2008
Agosto 2008
Luglio 2008
Giugno 2008
Maggio 2008
Aprile 2008
Marzo 2008
Febbraio 2008
Gennaio 2008
Dicembre 2007
Novembre 2007
Ottobre 2007
Settembre 2007
Agosto 2007
Luglio 2007
Giugno 2007
Maggio 2007
Aprile 2007
Marzo 2007
Febbraio 2007
Gennaio 2007
Dicembre 2006
Novembre 2006
Ottobre 2006
Settembre 2006
Agosto 2006
Luglio 2006
Giugno 2006
Maggio 2006
Aprile 2006
Marzo 2006
Febbraio 2006
Gennaio 2006
Dicembre 2005
Novembre 2005
Ottobre 2005
Settembre 2005
Agosto 2005
Luglio 2005

Ottobre 2021
L M M G V S D
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
             

Autori
A B C D E F G
H I J K L M N
O P Q R S T U
V W X Y Z

Menu

Recensioni libri
News
Autori del giorno
Top20
Le vostre Recensioni
Newsletters
Percorsi Narrativi
I nostri feed RSS
I premi Nobel per la letteratura
Albo d'oro Premio Strega
Albo d'oro Premio Campiello

Zam news

 Ora puoi inserire le news di zam.it sul tuo sito.
Pubblica le news

Il decennale della morte di Alba De CÚspedes [13-11-2007]


Ricorrono domani i dieci anni dalla morte di una delle protagoniste del novecento letterario italiano. Alba De CÚspedes Ŕ riuscita ad esprimere la soggettivitÓ femminile durante il regime mussoliniano, grazie anche all'editore Arnoldo Mondadori.

Di madre italiana, figlia di Carlos Manuel de CÚspedes Quesada (ambasciatore di Cuba in Italia, mentre il nonno paterno, Carlos Manuel de CÚspedes del Castillo, era stato il primo presidente del paese centro-americano), crebbe in una famiglia politicamente impegnata. Bilingue (parlava tanto la lingua italiana quanto quella lingua spagnola), scrisse prevalentemente i suoi lavori in italiano.

Pubblic˛ la prima raccolta di racconti brevi - L'anima degli altri - a ventiquattro anni di etÓ; seguirono poi le collezioni di poesie che continu˛ a pubblicare fino al 1976.

Il suo primo romanzo Ŕ del 1938 - Nessuno torna indietro - pubblicato per i tipi di Arnoldo Mondadori Editore. A Mondadori la legava una solida amicizia e l'editore, in pi¨ occasioni, fece da cuscinetto al carattere determinato e talvolta spigoloso della scrittrice, sostenendola sempre nei momenti pi¨ difficili, o quanto meno di tensione, come ad esempio quando il regime fascista arriv˛ a censurare proprio il suo primo romanzo chiedendo il ritiro delle copie. L'azione non and˛ a compimento grazie alla ferma, argomentata ed efficace opposizione della casa editrice milanese[citazione necessaria].

Il personaggio femminile del romanzo delinea una donna scaltra, mentalmente autonoma, certamente diversa dall'immagine idealista e un po' stereotipata della donna sottomessa, abile solo alla riproduzione proposta dal regime fascista. Il successo del libro, nonostante le oggettive difficoltÓ, varc˛ i confini nazionali ponendosi fin da subito come un best-seller di caratura internazionale.

Nel 1940, de CÚspedes pubblic˛ il romanzo Fuga, e nel 1943, a Bari, durante la seconda guerra mondiale partecip˛ alla Resistenza come voce radiofonica con lo pseudonimo di Clorinda.

Nel 1944 fond˛ la rivista letteraria Mercurio, che si avvalse fin dalle prime pubblicazioni delle firme di Alberto Moravia, Ernest Hemingway, Massimo Bontempelli, Sibilla Aleramo. A corredare i testi erano i disegni di Mino Maccari, Toti Scialoja e Renzo Vespignani.

Nel primo dopoguerra la scrittrice ebbe modo di conoscere diversi esponenti del mondo letterario dell'epoca, da Paola Masino ad Anna Santi, Maria Bellonci, Ottiero Ottieri, Elio Vittorini, Vitaliano Brancati, Aldo Palazzeschi e Corrado Alvaro.

Alla chiusura del Mercurio, avvenuta alla fine del 1948, inizia a collaborare al settimanale Epoca curando una rubrica dal titolo Dalla parte di lei. Scrive anche per il quotidiano La Stampa di Torino e si dedica quasi totalmente, tra il 1949 e il 1963, alla scrittura di nuovi libri: Dalla parte di lei (1949), Quaderno proibito (1952), Prima e dopo (1955) e Il rimorso (1962), critica pungente della classe intellettuale all'epoca assai in auge.

De CÚspedes pubblica nel 1967 a Parigi (dove si era trasferita dal 1960) La bambolona e scrive, in francese, Sans autre lieu que la nuýt (1973), tradotto nell'italiano Nel buio della notte (1976). DÓ alle stampe anche una raccolta di poesie: Le ragazze di maggio (1970).

Da diversi suoi libri e da sue sceneggiature sono stati tratti film (come ad esempio, Le amiche, del 1955, diretto da Michelangelo Antonioni) e riduzioni teatrali: l'ultimo romanzo a cui la scrittrice stava lavorando - Con gran amor, Con molto amore, dedicato a Cuba e a Fidel Castro - Ŕ rimasto incompiuto per la scomparsa della scrittrice, avvenuta a Parigi all'etÓ di 86 anni.
Torna alla pagina delle news
 


Top 20


L'ultima recensione

Rocco Civitarese
Giaguari invisibili

Pietro, Giustino e Davide sono iscritti all'ultimo anno di liceo. Si trovano in quell'attimo unico in cui si deve scegliere il proprio futuro, ma a dettare legge sono i primi amori, lo scoprimento del sesso, il semplice fatto di essere diciottenni. La loro Ŕ l'etÓ agitata e straordinaria, senza comp
 Continua ...